rassegna ottobre dicembre 2014

 

Rassegna cinematografica

De/tection

3° parte

Ottobre - Dicembre 2014

De/tection dal latino de-tegere: scoperchiare il tetto, scoprire, mettere allo scoperto, svelare. Un nuovo ciclo all'insegna dell'investigazione, dell'indagine, del pedinamento di personaggi/personae, di momenti storici, di relazioni, di volti, di dettagli, di indizi,..,

 

Fare clic sul logo cinema-picc per vedere i trailer dei film!

Proiezioni ore 16 e ore 21

Grand Budapest Hotel

The-grand-budapest-hotelUSA, 2014 - 100' - di Wes Anderson - Con Ralph Fiennes, F. Murray Abraham, Mathieu Amalric, Adrien Brody, Willem Dafoe

Giovedì 9 Ottobre 2014

cinema-picc

Le commedie di Wes Anderson sono delicati teoremi geometrici, ricchi di simmetrie visive, palette cromatiche artificiali, rigorosi movimenti di macchina (in particolare carrellate laterali) e curiosi punti di vista (spesso inclinazioni verticali). In Grand Budapest Hotel il più letterato tra i nuovi registi Usa omaggia Stefan Zweig, Billy Wilder, Ernst Lubitsch, insomma la grande cultura mitteleuropea tra le due guerre. Racconta di un albergo e del suo responsabile, persona mite e al centro di un vasto mondo di confidenze e di relazioni, accusato e incarcerato con l’accusa di omicidio. Nel cast troviamo grandi attori come Ralph Fiennes, Bill Murray, Tilda Swinton, Adrien Brody,... Anderson si conferma un maestro dell'arte del racconto (tra flash-back e mise en abyme). Gran premio della Giuria al Festival di Berlino. 

 

 

 

 

 

Mai così vicini

Mai-così-vicini

USA 2014 - 94' - di Rob Reiner - con Michael Douglas, Diane Keaton, Sterling Jerins, Frances Sternhagen, Andy Karl

Giovedì 16 Ottobre 2014

cinema-picc

Il titolo originale recita And so It Goes (E avanti così). E' la routine cui si abbandonano i vedovi Michael Douglas e Diane Keaton, recalcitranti di fronte a un sentimento che nasce dal fertile e caotico terreno dei battibecchi fra vicini. Sono ammaccati dalla vita e dalle perdite. Ma a un certo punto si insinua il gioco della seduzione, pur nella consapevolezza delle trappole e del dolore. Con la solita grazia ma anche la capacità non banale di toccare tasti delicati, Rob Reiner riprende il tema/leitmotiv sentimentale delle relazioni tra uomo e donna (dopo Harry ti presento Sally e Storia di noi due) e trova la complicità di due anziani e impareggiabili leoni, che giocano a interpretare al meglio i personaggi dei vicini/nemici/amanti.

 

 

 

 

Ida 

Ida

Polonia, Danimarca 2013 - 80' - di Pawel Pawlikowski - con Agata Kulesza, Agata Trzebuchowska, Joanna Kulig, Dawid Ogrodnik, Adam Szyszkowski Bisconti

Giovedì 23 Ottobre 2014

cinema-picc

E' un cinema (breve e per nulla lento) dalla abbacinante bi-cromia in bianco e nero, costituito da riprese in camera fissa, corpi ai margini di architetture, silenzi e pause, quello che ci regala il polacco Pawel Pawlikowski con Ida. Il film pedina e investiga il viaggio fuori dal convento di una giovane novizia in cerca di notizie sulla famiglia di origine (in compagnia di una zia). Alla fine della detection scoprirà di essere ebrea. La misura/composizione dello schermo ridotto, quasi quadrato (4:3) ci riporta a un cinema pittorico/contemplativo. Il regista compone un piccolo affresco che tocca grandi temi: il mistero della fede e le memorie della Shoah e del regime comunista nei paesi dell’Est. Una curiosa colonna sonora da juke-box (pop e jazz) si aggiunge alla potenza evocativa della fotografia e alla prova magistrale delle due attrici protagoniste.  

 

 

 

 

La sedia della felicità

La-sedia-della-felicità

Italia 2013 - 90' - di Carlo Mazzacurati - con Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston, Katia Ricciarelli, Raul Cremona

 Giovedì 30 Ottobre 2014

cinema-picc

A Jesolo, Valerio Mastandrea (Dino) fa il tatuatore in una bottega con vetrina accanto all’estetista Isabella Ragonese (Bruna). Entrambi in bolletta e perseguitati da sfortune varie, si alleano per cercare la svolta della loro vita. Svolta rappresentata da una bella sedia nelle cui fodere la defunta Katia Ricciarelli, ex moglie di un bandito, ha nascosto un tesoro. Sulle tracce della sedia è anche il cappellano del carcere, Giuseppe Battiston. Il film postumo di Carlo Mazzacurati ha il sapore del testamento. Tutti i 'suoi' attori hanno una piccola parte (Albanese addirittura due... gemelli; spicca l’imbonitore Bentivoglio). Il regista ha il tocco ironico e caustico, ideale per raccontare una provincia non-luogo. Sono le figure di sfondo, definite con la precisione di un miniaturista, a divertire di più (Natalino Balasso, Roberto Citran, Milena Vukotic, Raul Cremona,...)

 

 

 

 

Quel che sapeva Maise 

Quel-che-sapeva-Maise

Usa 2013 - 99' - di Scott McGehee, David Siegel - con Julianne Moore, Alexander Skarsgård, Onata Aprile, Joanna Vanderham, Steve Coogan

Giovedì 6 Novembre 2014

cinema-picc

Diretto a quattro mani da Scott McGehee e David Siegel Quel che sapeva Maisie narra la storia di una bambina di nove anni strattonata di qua e di là da due genitori egoisti e divorziati (i bravissimi Julianne Moore e Steve Coogan) e ciascuno con un nuovo partner alla porta. Il mondo lo osserviamo ad altezza di Maisie (la intensa Onata Aprile). Girato come una giostra di ottovolanti affettivi e pieno di incastri e di incroci, il film è un piccolo saggio postmoderno sul disordine sentimentale contemporaneo. Il soggetto di partenza proviene da un romanzo di Henry James. Saranno i rispettivi nuovi partner dei genitori a restituire a Maisie un po' di stabilità e di armonia. Un piccolo film ambientato a New York, capace di restituirci lo sguardo/punto di vista (spesso silenzioso e dubbioso) del mondo dell'infanzia. 

 

 

 

 

Le meraviglie

Le-meraviglie

Italia 2014 – 111' - di Alice Rohrwacher - con Maria Alexandra Lungu, Sam Louwyck, Alba Rohrwacher, Sabine Timoteo, Agnese Graziani

Giovedì 13 Novembre 2014

cinema-picc

È un film su una resistenza impossibile all’Italia televisiva, che si svolge quando ancora c’erano le lire. E' la detection di un modello di famiglia post-sessantottina che alla fine si dissolve nel nulla. Ma è anche un’educazione sentimentale delicatissima e una fiaba quasi gotica. Ambientato sulle sponde di un inedito lago Trasimeno, con un’isola in mezzo che ricorda il quadro di Alfred Böcklin L'isola dei morti. Il film è popolato da bio-integralisti, docili api, quattro sorelline e un ragazzino tedesco problematico. Il secondo lavoro di Alice Rohrwacher( già autrice dell'intenso Corpo celeste) costruisce una parabola nella quale le cose sembrano succedere per caso, ma poi lasciano sempre il segno. Il film ha vinto il Grand Prix speciale della giuria all'ultimo Festival di Cannes.

 

 

 

 

Father and Son

Father-and-Son

Giappone 2013 - 120' - di Hirokazu Koreeda - con Masaharu Fukuyama, Yôko Maki, Jun Kunimura, Machiko Ono, Kirin Kiki

Giovedì 20 Novembre 2014

cinema-picc

Keita è un bimbo di 6 anni, figlio unico e gentile di un uomo in carriera. «È remissivo» sostiene il padre che lo ha educato a eccellere, ma Keita affronta con il sorriso i propri piccoli insuccessi, e con gioia garbata esclude la competizione dal proprio orizzonte. Come la madre. Poi i genitori ricevono una telefonata: Keita non è loro figlio biologico. È stato scambiato nella culla. «Si spiega tutto», dice il padre. Il loro vero erede è stato cresciuto in periferia, da una famiglia di ceto decisamente inferiore. Ora, per le coppie, si tratta di scegliere: continuare a crescere il figlio sociale o richiedere uno scambio in nome del sangue? Koreeda, con lo sguardo gentile del cinema del maestro Ozu, scioglie il melodramma e la commedia nel mare del vero, osserva i personaggi con comprensione zen. Un film dal realismo limpido. Serata con commento (Giornata internazionale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza)

 

 

 

 

Noi 4

Noi-4

talia 2014 – 90' - di Francesco Bruni - con Ksenia Rappoport, Fabrizio Gifuni, Lucrezia Guidone, Francesco Bracci, Raffaella Lebboroni

Giovedì 27 Novembre 2014

cinema-picc

Noi 4 è l’ideale seguito di Scialla! con cui il regista e sceneggiatore Francesco Bruni (collaboratore storico di Paolo Virzì) continua l’analisi e la messa in scena dei bilanci affettivi della famiglia italiana media, con i suoi rapporti di amore e odio, illusioni e delusioni, rimorsi e rimpianti. Qui, in una afosa giornata di giugno, si incrociano i destini di due genitori separati, nevrotica lavoratrice lei (Ksenia Rappaport), col telefonino perennemente all’orecchio e artista bohemien lui (Fabrizio Gifuni). I figli pure: lei è occupante del Teatro Valle, lui deve fare gli esami di terza media. Un ritratto familiare che prova a costruire un apologo sulle dinamiche relazionali/familiari sullo sfondo dello spazio urbano di una Roma che diventa metafora di un cantiere/scacchiera/monopoli dei sentimenti. 

 

 

 

 

Alabama Monroe

Alba-MonroeBelgio 2012 – 100' - di Felix Van Groeningen - con Veerle Baetens, Johan Heldenbergh, Nell Cattrysse, Geert Van Rampelberg, Nils De Caster.

Giovedì 4 Dicembre 2014

cinema-picc

Il regista belga Felix van Groeningen racconta di un innamoramento, amore e disamore di una coppia (lui, Didier, canta in un complesso country, lei, Elise fa tatuaggi) che uniscono le loro vite, si sposano e hanno una figlia colpita dal più terribile destino. Il regista alterna momenti di interesse affettivo e antropologico e mixa in un affascinante ma ardito abbraccio spazio/temporale il passato e il presente. “Talvolta si ha l’illusione che l’esistenza scorra come un vinile sul piatto. La playlist alterna gioia, dolore e nostalgia, declinando ciascun sentimento secondo il ritmo più consono all’insieme e al formato canzone. E al termine del disco, o delle stagioni, si può riprendere da capo, almeno fino a quando la puntina non salta, fratturando irrimediabilmente la superficie.” (Alice Cucchetti, FilmTv)

 

 

 

Locke

Locke

Usa, Gran Bretagna 2013 - 85' - di Steven Knight - con Tom Hardy, Ruth Wilson, Olivia Colman, Andrew Scott, Ben Daniels O'Hare

Giovedì 11 Dicembre 2014

 cinema-picc

La nuova scommessa del kammerspiel (teatro da camera) è l’autospiel, dramma in cui un solo personaggio guida un'auto nella notte e si connette col mondo attraverso un cellulare. Esperimento riuscito per un film sul quale 'sali' (in auto) e viaggi con il protagonista ((l'eccezionale Tom Hardy) e il suo universo (famiglia, relazioni, lavoro,...) Il regista Steven Knight 'allestisce' il suo script con un sistema complesso di messa in scena, nel quale il dispositivo si appropria dell'inquadratura: sistemi di ripresa multipli, interni ed esterni all’abitacolo, display telefonico digitale come narratore onnisciente, a suon di squilli e annunci grafici, che precedono nuove chiamate in entrata (e nuovi rilanci drammaturgici). Tutto è funzionale all’oppressione esercitata dal nuovo mo(n)do delle comunicazioni e delle relazioni sull'individuo alla deriva.  

 

 

 

  


 

Scelta dei film e testi a cura di Paolo Castelli

BIGLIETTI e ABBONAMENTI:

Proiezione pomeridiana:
Biglietto: 4 euro
Abbonamento 10 film: 20 euro
Proiezione serale:
Biglietto: 5 euro
Abbonamento 10 film: 28 euro
Abbonamento speciale "GOLD":
Valido il giovedì, il sabato e la domenica negli orari e giorni in cui viene proiettato il film in cartellone. Dà diritto all'ingresso ad una proiezione per ogni film.
Abbonamento GOLD 10 film: 40 euro
Abbonamento speciale "SOSTENITORE":
Abbonamento SOSTENITORE 10 film: 70 euro

Sala dotata di impianto audio

dolby digital 
con altoparlanti

JBL-Pro-logo-200

 

Prevendita presso:

 

Cartolibreria Centrale Boragno

Via Milano, 4 - Busto Arsizio - tel. 0331-635753

 

Cinema Teatro Fratello Sole

Via Massimo D'Azeglio, 1 - tel. 0331-626031 (negli orari di apertura)

 


 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Direzione si riserva il diritto di apportare modifiche al programma per cause di forza maggiore.

Dolby e Jbl sono marchi registrati.

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy