Mercoledì, 15 Febbraio 2012 00:00

MILLE SPLENDIDI SOLI - Khaled Hosseini e I. Vaj

E’ il secondo romanzo dell’americano Hosseini, di origine afgana: affronta e scandaglia il tema della condizione delle donne in Afganistan nel periodo più travagliato della sua storia(la guerra civile contro i comunisti), ma anche nel contrasto tra una mentalità di tradizione maschilista e di strapotere dei ricchi possidenti che si arrogano diritti di vita e di morte sugli umili ed una aperta, di riconoscimento dei diritti e del valore della donna e di tutti, che in alcuni , più istruiti e saggi, comincia a manifestarsi: su tutto, campeggiano il coraggio e il senso di lealtà e di amicizia e di solidarietà fra donne abituate a soffrire e a sottomettersi, ma che dimostrano sempre una grande dignità e una incrollabile speranza di giorni migliori, in una città –Kabul - così bella e luminosa da essere descritta dal poeta Saib -Tabrizi come un una città dai “mille splendidi soli”.

Paola

Pubblicato in Narrativa

Romanzo primo dell’americano Hosseini, di origine afgana, il romanzo apre un velo su una realtà e un mondo sconosciuto e lo fa con linguaggio semplice ma ricco di lirismo e affascinante: la storia dei personaggi, tra presente e ricordi vissuti in flash back, racconta dell’Afganistan prima e durante la guerra e la repressione dei Talebani mettendo a nudo tutte le violenze di quel periodo ma anche la poesia e la profonda umanità di un popolo che ha, fra le altre,  la  tradizione di “inseguire aquiloni”.

Anna Maria

Pubblicato in Narrativa

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy