SEGNALATA – Sez.Adulti – 2016

MARIA GRAZIA CERIANI

Inno al Padre

Mi preme dentro

una voglia antica di Natale

di riprovar stupore

davanti ad un presepe

di muschio e di cartone

ove i lumi delle candele

sono bagliori di stelle

nel lontano cielo di Betlemme

e le statue di terracotta

in statica postura

esprimono l’incanto dei pastori

giunti davanti alla grotta

Mi preme dentro

un bisogno nuovo di silenzio,

di tacita contemplazione del presente

per imprigionar l’eterno

in un solo attimo fuggente.

Sono alla messa della vigilia,

la messa per tutta la famiglia

La chiesa è gremita di bambini,

d’incenso, cori e lumicini.

In tutti c’è trepidazione

e tanta voglia di cantare una canzone.

C’è un giovin padre

seduto innanzi a me

che non segue la funzione,

quel figlioletto che tiene in braccio

gli ruba tutta l’attenzione:

se lo guarda e lo rimira

lo bacia spesso sulla fronte

e poi sospira.

Tutto in lui esprime tenerezza

protezione, cura e perché no,

tanta fierezza

fierezza d’esser padre

e aver generato un figlio

per lui tanto speciale.

Mi sorge dentro un grido di esultanza

di gioia pura e riconoscenza

per chi la Vita ci ha donato:

l’evento atteso alfin si è verificato,

il Bimbo sulla paglia ancora è nato!

Eleviamo allora un inno!

Eleviamo tutti un inno al Padre

è grazie a Lui che oggi e sempre

sarà Natale.

 


POESIA SEGNALATA 1° CLASSIFICATA SEZ.ADULTI

"INNO AL PADRE"

di Maria Grazia Ceriani

I versi di questo componimento ricordano frammenti del tempo passato e precisamente della notte magica di Natale; una poesia romantica e sincera che si snoda in un susseguirsi di immagini che trasportano il lettore in un viaggio di emozioni.

La lirica è un inno alla vita che è in grado di portare gioia ed esultanza nel cuore di tutti noi.

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy