Premiazione concorso di poesia 2011/2012

Il tema proposto, ”Ogni giorno creo il mio racconto” ha suggerito versi di grande sensibilità ma soprattutto ha fatto emergere con chiarezza inquietante il vuoto e la solitudine che oggi la nostra società ha spietatamente costruito e determinato.

I testi della sezione bambini hanno evidenziato con semplicità abbagliante i bisogni primari che trovano nella famiglia l’appagamento totale. Piccole sfumature, piccole sensazioni che fanno grande la serenità, che non si comprano, e che necessitano semplicemente di amore e scelte primarie.

Vincitore della sezione bambini: Leonardo Claps – Nizza Monferrato

La sezione ragazzi ha invece mostrato con chiarezza tragica i bisogni insoddisfatti di questa generazione e quel profondo disagio che non si legge con gli occhi ma si percepisce nei gesti più esagerati. Un silenzio che raggela e che è provocato dall’eccesso di frastuono che li circonda e li aggredisce, nell’apatia di un mondo che assiste impotente. Un frastuono che impedisce il contatto con il crescere naturale, pur nelle conflittualità dell’adolescenza, e che determina una falsa sensazione di maturità che confonde e annebbia il normale percorso adolescenziale . Nei loro versi i ragazzi ci svelano come elemento comune una grande tristezza, un giudizio severo sulla realtà che appare a loro destinata , una giornata costruita con rassegnazione e senza entusiasmo, pochi raggi di sole che tentano di scaldare l’aria che quasi non appartiene al loro universo ma vive di una vita propria, indifferente e lontana dai loro reali bisogni.

Vincitore della sezione ragazzi: Federico Castiglioni – Olgiate Olona

Nella sezione adulti, abbiamo letto i segni della vita, i rimpianti, il calore dei ricordi, a volte un passato che si sarebbe voluto diverso ma soprattutto è emerso l’importanza di tanti piccoli gesti quotidiani, preziosi e fondamentali nella serenità del futuro. Piccole luci che accendono il nostro cammino quando ancora la luce del giorno non li rende evidenti ma che costituiranno nella sera, tenui raggi per rasserenare il cuore e, con la mente rivivere e vivere un nuovo giorno. riconoscendone i limiti ma anche le nuove potenzialità.

Vincitore della sezione adulti: Alessandro Corsi – Livorno con la poesia Mare lontano

Benedetta Sarrica

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy