Proposte culturali

e si apre uno scenario di opportunità quasi all’infinito, la curiosità spazia dalle opere poetiche più intense alle sinfonie più coinvolgenti, dagli affreschi più enigmatici all’armonia assoluta di luci ed ombre in dipinti straordinari. Un’ansia di partecipazione libera i nostri sentimenti più nascosti sprigionando intuizioni inaspettate. Grandi artisti si affollano, cercano il loro spazio, chiedono di essere liberati dalle maglie che la polvere ha deposto sugli scaffali e che li ha trasformati in freddi volumi di antico e apparente obsoleto vigore.

Leggi tutto...

Osservo il cielo ….. e vado oltre

 

 

Da sempre il fascino dell’infinito che si offre a noi oltre la volta azzurra, ha stupito e interrogato i nostri pensieri più reconditi. Le stelle hanno posto innumerevoli domande, sulle ali di uccelli misteriosi abbiamo superato i confini della nostra mente ed un sogno straordinario ci ha sorpresi con una curiosità di fanciullo ed un’ansia a volte repressa. Un lungo racconto, una ricerca continua e interrogativi che si annodano e snodano sui limiti della mente. L’affermazione più semplice e la definizione più ardita si incontrano e si allontanano seguendo orme confuse ed ognuno ha una sua risposta o un suo silenzio che teme l’infinito. Il cielo …., e sopra di noi un mondo sconosciuto, un’altra dimensione che supera il nostro intelletto, ci investe di un compito ardito e rincorriamo infaticabili il senso più profondo del nostro esserci.

Raffaello con la sua splendida “scuola di Atene” già fermava sulla tela questa domanda straordinaria ed i secoli ed il tempo continuano a sollecitare il nostro tentare incrollabile con l’eloquenza di un gesto al quale non possiamo sfuggire. Osservo il cielo …. e vado oltre, chiamo a raccolta l’intero creato, respiro profondamente e corro con gli occhi chiusi perché quello che mi attende non si può vedere ma si può solo percepire con il cuore e con l’umiltà che riconosce i limiti umani.

Sovviene il dubbio di un Altro che, sorridente, entra nel gioco del nostro esistere e forse ne suggerisce il senso e la meta.

 

Benedetta Sarrica

Pierluigi Cappello cappellio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pierluigi Cappello, giovane poeta nato nel 1967 a Chiusaforte, è costretto ad affrontare fin dall’infanzia prove durissime che certamente segnano la sua sensibilità ed il suo rapporto con le esperienze della vita.

Leggi tutto...

Jean GuittonJean-Guitton image article

 

 

Filosofo cattolico francese (1991-1999), grande protagonista della cultura francese del XX secolo, fu studioso della vita di Gesù, dei Vangeli, e soprattutto del cattolicesimo nel mondo moderno. Rappresenta una delle figure più rappresentative del pensiero cattolico contemporaneo.

Amico di Papa Montini e di Papa Roncalli fu invitato quale unico uditore laico al Concilio Vaticano II.

Riportiamo uno stralcio tratto da un articolo apparso alla sua morte sul Corriere della Sera e, a seguire, la sua poesia “Insegnami il tempo”

Una fede senza crepe, come quella che di solito hanno i "semplici", oppure i mistici. Eppure, Guitton non era uno di quelli che, per credere, non hanno bisogno di studiare. Al contrario, e' stato l' uomo che più di ogni altro, in questo secolo, ha voluto passare al vaglio con la lente del critico ogni traccia che conduce al Dio nascosto. …....Diceva: "La fede non ha paura dell'intelligenza. La fede, anzi, e' amica dell'intelligenza". E ancora: "Un po' di cultura può allontanare dal Cristo; ma molta cultura può farlo riaccettare".

 

 

Leggi tutto...

ELENA BONOelena-Bono-210x300

 

 

Poetessa e scrittrice, terziaria francescana, nata nel 1921 a Sonnino (Latina) si è spenta a febbraio del 2014 a Lavagna (Genova).

La sua morte ha risvegliato interesse nei confronti delle sue opere e ha spinto un dibattito culturale che aiuta a conoscere il suo pensiero e le sue straordinarie qualità di intellettuale raffinata.

Leggi tutto...

Su questo sito vengono utilizzati i cookies per raccogliere statistiche e gestire la navigazione. La nostra policy